Amazon Go: i supermercati senza casse presto anche in Europa

Il colosso dell’e-commerce è pronto a lanciare anche in Europa e nel Regno Unito i negozi senza casse, cassieri o code

Amazon Go è il negozio fisico del colosso dell’e-commerce che è stato aperto a Seattle e che permette di acquistare direttamente dal proprio account su Amazon generi alimentari sia freschi che inscatolati, ed ancora snack, piatti pronti e prodotti artigianali, senza fare alcuna noiosissima e lunga fila. Il negozio si trova a 2131 7th Ave di Seattle, all’angolo della 7th Avenue e Blanchard Street, ma è ancora in versione beta, aperto solo ai dipendenti Amazon.

Amazon Go: i supermercati senza casse presto anche in Europa

Fonte: Amazon

Il supermercato tecnologico

Il supermercato del futuro prossimo, pensato da Amazon, si basa sul machine learning, sulla computer vision e sull’utilizzo di sensori che vengono adoperati nelle auto a guida autonoma. Così basterà accedere all’app di Amazon Go e scansionare, all’entrata del negozio, un Qr Code dal proprio account Amazon, e si potrà registrare automaticamente in tempo reale tutto quello che un cliente mette nel carrello per acquistare. Inoltre il conto sarà addebitato in modo semplice ed immediato sulla carta di credito associata al sistema.

Questo supermercato che mescola lo shopping in-store con la tecnologia avanzata, secondo le indiscrezioni del sito Bloomberg e di The Verge, sbarcherà presto in Europa e nel Regno Unito.

Amazon Go: i supermercati senza casse presto anche in Europa

Fonte: Amazon

La notizia sarebbe avvalorata dal deposito delle richieste per registrare presso l’ufficio inglese Intellectual Property Office (IPO) cinque slogan “No Queue, no chechout. (No, seriously)”, utilizzato per la campagna di lancio di Amazon Go, “No Lines, No Checkout. (No, Seriously)”, “No Queue, No Checkout. (No, Seriously)”, “Every Queue is a Defect” e “Every Line is a Defect”.

Inoltre, sembrerebbe che Amazon stia registrando gli slogan anche nell’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO), rendendo molto probabile l’apertura di questi supermercati tecnologici in diversi Paesi europei.

Catene alimentari del Regno Unito come Tesco e Sainsbury già sarebbero preoccupate per questo nuovo investimento che il colosso di Amazon sembrerebbe voler fare, in quanto nel mercato locale si trovano già ad affrontare la concorrenza di negozi alimentari discount come Lidl.

 

Giovanna Di Troia

Speaker, giornalista pubblicista, blogger, social media manager, event specialist, ma soprattutto booklover dalla nascita. Appassionata di eventi culturali, di arte e delle nuove forme di comunicazione. Incuriosita dall’innovazione sociale ed affascinata dalle start up tecnologiche a vocazione sociale. Amo surfare nella Rete. Coautrice di due saggi. Mi puoi leggere anche su giodit.com

2 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.