Champions League: due semifinali per un posto nella storia

Da un lato il derby di Madrid, dall'altro la sfida tra Monaco e Juventus. Due partite per alzare al cielo una sola coppa

Ritorna la magia della Champions League e ritornano in campo anche gli uomini di mister Allegri che domani affronteranno il Monaco di Jardim nella sfida d’andata di una semifinale il cui risultato sembra tutt’altro che scontato. Stasera invece derby di Madrid, con un Real ed un Atletico che negli ultimi anni hanno mostrato, proprio sul palcoscenico della Champions, degli spettacoli davvero emozionanti.

Da un lato la solidità difensiva della Juventus dovrà vedersela con la spensieratezza e la tecnica degli enfant prodige monegaschi, dall’altro il cholismo divenuto ormai vera e propria filosofia di vita dovrà tentare di infranger il muro blancos, bestia nera nelle notti europee.

Champions League | Real Madrid – Atletico Madrid

Champions League

Real Madrid CF official Fb page

Terza sfida di Champions League dopo le finali di Lisbona e Milano in pochissimo tempo. Sulla carta, e visto lo storico, Zidane e soci sono già con un piede in finale; gli uomini di Simeone però hanno già dimostrato più volte di poter sopperire al gap tecnico con agonismo e intensità di gioco, quella di stasera quindi è una sfida dall’esito tutt’altro che scontato. Anche in vista del ritorno, in casa dell’Atletico Madrid.

Orfano di Bale, infortunato, il Real Madrid schiererà un tridente di tutto rispetto formato da Cristiano Ronaldo, Benzema ed Isco. L’Atletico invece si affiderà ai soliti Torres e Griezmann per mettere in difficoltà la difesa non proprio solidissima del Real.

Real Madrid (4-3-3): Navas, Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo, Modric, Casemiro, Kroos, Isco, Benzema, Ronaldo.

Atletico Madrid
(4-4-2): Oblak, Savic, Godin, Hernandez, Felipe Luis, Saul, Gabi, Koke, Carrasco, Griezmann, Torres.

Champions League | Monaco – Juventus

Champions League

AS Monaco official Fb page

Gli uomini di Allegri si giocheranno l’intera stagione in questi 180 minuti. Con lo scudetto ormai messo al sicuro l’unico obiettivo è quello di raggiungere la finale di Champions League, ed eventualmente chiudere nel migliore dei modi un ciclo al quale manca solamente questo tassello.

Sulla carta non c’è partita, e fatta eccezione per lo squalificato Khedira Allegri potrà schierare il miglior undici possibile: Dybala, Mandzukic e Higuain lì davanti sono una certezza e la solidità difensiva dei bianconeri sarà il fulcro attorno al quale realisticamente ruoterà tutto il gioco.

Il Monaco non ha comunque intenzione di regalare la partita, e con il duo d’attacco Mbappé-Falcao, con il primo che sta vivendo un momento magico trasformando ogni pallone che gli passa davanti in gol, è tutto più semplice. La difesa della Juve però ha già neutralizzato un tridente come quello del Barcellona, e non può presentarsi in campo monegasco con alcuna paura.

Monaco (4-4-2): Subasic Touré, Glik, Jemerson, Mendy Bernardo Silva, Fabinho, Bakayoko, Lemar Falcao, Mbappé.

Juventus (4-2-3-1): Buffon Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro Pjanic, Marchisio Cuadrado, Dybala, Mandzukic Higuain

Tommaso Calascibetta

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.