E3 2017: cosa aspettarci dalle principali aziende

L'E3 di Los Angeles, Electronic Entertainment Expo, apre i battenti e le novità sono allettanti

L’E3 2017, acronimo di Electronic Entertainment Expo, è ormai alle porte. Dal 13 al 16 giugno, la fiera Los Angeles riaprirà i battenti, anche se, come da tradizione già nei giorni precedenti ci saranno  conferenze e media briefing. Tanti sono i giochi che verranno presentati, e dunque le case produttrici presenti (cliccando qui è possibile scoprire l’intero programma delle presentazioni). Ma l’E3 non è solo questo, è anche Console War, ovvero la guerra nella produzione della miglior console con esclusive videoludiche annesse, e questo ci diverte molto. Vediamo cosa aspettarci nel dettaglio dall’evento.

E3 2017: le possibili novità in arrivo

Iniziamo da Microsoft: per l’azienda la fiera rappresenterà un’importante rampa di lancio per la presentazione di Project Scorpio, la nuova potentissima console che dovrebbe rilanciare la casa di Redmond sul mercato dopo i risultati negativi di Xbox One, per cui gli ultimi dati riportano vendite al di sotto delle aspettative; difatti Xbox One ha venduto circa la metà delle console rispetto a PlayStation 4 (Fonte: Platform Totals).

Per quanto concerne Sony, sicuramente ci sarà la presentazione di giochi in esclusiva, che saranno il cuore dell’evento. Anche se qualche scherzo a Microsoft dovrebbe arrivare. Molti analisti si aspettano qualche annuncio ad hoc per contrastarne le intenzioni e l’uscita di Scorpio. Pare che possa essere presentata all’E3 2017 una nuova console portatile, per cui l’intento sarebbe quello di superare nelle vendite la Nintendo Switch. Notiamo infatti che la nuova piattaforma portatile di Nintendo ha venduto circa 2,4 milioni di unità in poco più di due mesi (Fonte: Platform Totals).

In questo modo Sony riacquisterebbe la fetta di mercato persa con la PS Vita, console portatile che non ha avuto vita facile, sia a causa del prezzo eccessivo dei giochi, sia per la poca attenzione data a questi ultimi a causa di PlayStation 4. Ma molti credono che potrebbe esserci qualche annuncio in più, come quello riguardante PlayStation 5. Infatti, considerando il tempo medio di vita di una console Sony che è di circa sei anni questo non sarebbe da escludere. D’altra parte, analisti come Darmiang Thong, sostengono che il cambio generazionale è pronto per la fine del 2018.

Nintendo Switch la prima console per Fifa 2018?

Passiamo al discorso Nintendo. La casa di Kyoto, forte dalle attuali vendite di Switch e di “The Legend of Zelda: Breath of the wild” (quest’ultimo ha venduto circa 1,34 milioni di unità), ha già annunciato che non terrà una conferenza stampa. Nintendo ha scelto, infatti, una semplice Direct dove potrebbe presentare ghiotte esclusive; ovvero gli annunci arriveranno durante l’evento e non ci sarà il contatto con i giornalisti. Difatti si vocifera che Fifa 2018 abbia scelto proprio questa console per la sua presentazione pubblica, permettendo addirittura di provare il gioco completo durante E3 2017.

Per concludere possiamo dire che sarà sicuramente un evento ricco di colpi di scena, dove le case produttrici presenti daranno spettacolo delle loro capacità e della loro forza. D’altronde il futuro è alle porte e, anche se non se ne sente il bisogno, il cambio di generazione è vicino. Basti pensare all’attuale esperienza della realtà virtuale, che risulta limitata e non accessibile a tutti. Dunque c’è la necessità di pensare a qualcosa che dia il là all’evoluzione. Chissà che la Console War non ci porti un’altra serrata e divertente battaglia. Molti attendono l’annuncio dell’inizio dei lavori di PlayStation 5 per controbattere la Scorpio di Microsoft. A questo link è possibile seguire l’evento, che avrà inizio alle ore 21:00 di martedì 13 giungo. Buona visione e a presto per altre interessanti news.

Enzo Auriemma

1 Commento

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.