Final Four Lega Pro, a Firenze quattro squadre a tutta B

Nella cornice dal sapore di calcio che conta dell’Artemio Franchi di Firenze partono questa sera le Final Four di Lega Pro in programma fino al 17 giungo per decretare l’ultima squadra che approderà in Serie B nella stagione 2017/18.

Parma, Pordenone, Reggiana e Alessandria sono le quattro compagini arrivate fino in Toscana e che si daranno battaglia in una semifinale e finale unica con tempi supplementari ed eventuali rigori in caso di parità, così come previsto dal riformato regolamento della Lega Pro voluto fortemente dal Presidente Gravina.

fonte photo: https://www.labaroviola.com/

CI eravamo lasciati così

Una volta la chiamavano serie C, oggi hanno già lasciato la Lega Pro le già promosse Venezia, Cremonese e Foggia vincitrici nei loro rispettivi gironi al termine della stagione regolamentare.

Regular season che nelle seconde posizioni aveva visto piazzarsi proprio due delle quattro squadre, Alessandria e Parma, arrivate in questi giorni a Firenze a giocarsi la serie B , le altre due invece sono terminate, in ordine Pordenone e Reggiana, proprio alle spalle dei ducali nel girone B.

Curiosità, il girone C è l’unico a non aver portato in finale nessuna squadra dopo l’eliminazione del Cosenza nella Final Eight ad opera del Pordenone. Il Parma aveva buttato fuori la Lucchese, mentre la Reggiana ed Alessandria rimandavano i sogni di gloria di Livorno e Lecce.

fonte photo: http://foggia.news24.city

Parma – Pordenone

Ad aprire le danze questa sera alle 20:45 ci penseranno il Parma ed il Pordenone, con la prima che conserva ancora tanti ricordi prestigiosi legati all’Artemio Franchi e la seconda che invece riprova nuovamente l’assalto per la sua prima volta in B.

Sembra ieri che la partita del Franchi significasse per i ducali quanto meno l’Europa, questa sera invece il Parma cerca di riscrivere la storia, dopo le pagine buie del fallimento. Dalla finale di Coppa Italia giocata contro i viola alla partita che può spalancare le porte della finale di Final Four. Gli emiliani si troveranno di fronte il Pordenone, unica formazione del recente passato di terza serie ad aver raggiunto per due anni consecutivi la semifinale play-off, persa lo scorso anno contro il Pisa.

fonte photo: http://www.calcioefinanza.it

I precedenti dicono Calaiò

Gli unici precedenti tra le due squadre risalgono alla stagione in corso Nella fase regolare i ducali vinsero a Pordenone alla quinta giornata dello scorso 17 settembre per 4-2. I friulani fino ad inizio ripresa erano in vantaggio per 2 a 0 grazie alla doppietta di Arma, poi ribaltata dalla tripletta di Nocciolini ed il gol finale di Calaiò che chiudeva i conti. Al ritorno sempre i crociati ebbero la meglio al termine di un’altra partita vinta in rimonta ed ancora ricca di reti, cinque, una in più per il Parma. Il  3-2 per i gialloblu arriva come all’andata proprio allo scadere ed è ancora opera dell’Arciere che non ha ancora perso il vizio del gol.

fonte photo: http://www.parmafanzine.it

E stasera?

Le due squadre iniziano ad accusare il finale di una stagione interminabile, iniziata a fine agosto ed ancora in fase di svolgimento. In particolare nel Parma preoccupano le condizioni di Nocciolini e del capitano Lucarelli che stringeranno i denti pur di esserci, mentre nei neroverdi hanno dato già forfait Berrettoni ed Arma con le attenzioni che si spostano allora su Padovani e Pietribiasi. Baraye l’arma in più invece degli emiliani.

fonte photo: http://parmacalcio1913.com

L’altra semifinale di Final Four

Una tra Parma e Pordenone affronterà in finale di Final Four la vincente dell’altra semifinale in programma che vede opposte Reggiana ed Alessandria mercoledì 14 giugno, sempre alle 20:45. I piemontesi ancora non hanno digerito la seconda posizione in stagione, vittima di una clamorosa rimonta da parte della Cremonese poi promossa direttamente in Serie B, mentre la Reggiana a questa fase finale ci è finita con tanta fortuna e con i pronostici di pochi, dopo la quinta posizione in regular season. Gli emiliani sono reduci dal clamoroso 2-2 ai supplementari che ha sancito l’eliminazione del Livorno, l’Alessandria ha invece avuto la meglio sull’altra illustre, il Lecce, ai rigori.

fonte photo: http://www.sportpavia24.it/

I grigi in vantaggio nei precedenti

A ben vedere solo l’ultimo decennio sembrerebbe che la Reggiana sia in netto vantaggio nei confronti dell’Alessandria in virtù della doppia vittoria per 1-0 nella stagione 2010/11 e identico risultato nel campionato scorso affiancato dal pareggio per 1-1 al Giuseppe Moccagatta. E invece nel complesso su 41 incontri le vittorie dei grigi sono 17, 13 quelle degli emiliani.

L’Alessandria spera di rivedere la B persa da quel 1975, quando al Meazza di Milano si arrese per 2 a1 proprio alla Reggiana nello spareggio per non retrocedere.

fonte photo: http://www.museogrigio.it

La partita dei grigi contro i granata

In questa Final Four nei grigi gli occhi saranno puntati tutti sulla coppia di attacco Bocalon-Gonzalez, nei granata invece Sbaffo da trequartista dovrebbe agire alle spalle di Marchi e Cesarini.

Nelle ultime ore il direttore sportivo dei piemontesi, Pasquale Sensibile, ha fatto il punto sugli infortunati Gozzi verrà reintegrato perché la risonanza ha escluso lesioni, sono tutti disponibili.”  Ha poi illustrato il programma della sua squadra che resterà in città fino ad oggi, con rifinitura ad Alessandria e poi partenza per Firenze. Infine spende delle belle parole per il suo pupillo Gonzalez “Lo vedo molto bene, è sereno. Lui è un giocatore di un’altra categoria e potrà regalarci quel qualcosa in più”.

fonte photo: http://www.museogrigio.it

Appuntamento per le vincitrici al 17 giugno, giorno della finale di queste prime Final Four di Lega Pro, che almeno per ora sembrano aver riscosso un forte successo e appassionato i tifosi della categoria che assaporano all’Artemio Franchi di Firenze il profumo di B.

 

 

 

Giovanni Arrotino

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.