nasty old crock fucks young vagina.helpful resources japan ass

Google Now, la comprensione del linguaggio arriva al 95 percento

Il sistema di riconoscimento vocale riconosce il linguaggio umano quasi perfettamente

Il riconoscimento del linguaggio umano di Google Now

I sistemi di riconoscimento del linguaggio umano continuano a migliorare nel tempo. Negli ultimi giorni è stato appunto riportato, tra gli altri da Tutto Android, che Google Now ha raggiunto una precisione del 95 percento. Tale risultato consente a Google di poter rilevare le voci, agire in diverso modo su di esse e rappresentare un grande vantaggio per il Google Assistant.

Il progresso continua

Il dato riportato è stato confermato da Mary Meeker alla Code Conference tenuta in California. Grazie alla conferma di questo dato Google Now può sottolineare i propri enormi progressi nel campo dell’apprendimento autonomo avvicinandosi al raggiungimento della perfezione nella comprensione del linguaggio umano – anche se per molti è un risultato impossibile.

Stando ad un report di Kleiner Perkins Caufield & Byers, il miglioramento del sistema di comprensione del linguaggio umano è aumentato del 20 percento negli ultimi quattro anni, grazie anche agli investimenti effettuati nel campo del machine learning, portando l’azienda a raggiungere questi risultati. E’ stato confermato inoltre che nel 2016 il 20 percento delle ricerche su smartphone vengono effettuate sfruttando un supporto vocale.

Google now

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/schermo-di-tocco-telefono-cellulare-1023967/

Cos’è il Machine Learning?

Il machine learning è una campo di studi dell’informatica che, tramite algoritmi e acquisizione di dati, permette ad un dispositivo di imparare autonomamente nuove cose, ciò si basa sull’associazione dei dati ad un contesto come, ad esempio, il significato di una parola a seconda della frase in cui viene utilizzata.

Come sarà il futuro di Google?

Google non ha problemi nella raccolta di dati e neanche sotto il punto di vista della programmazione di algoritmi (in questo caso di Google Now) in grado di migliorare ulteriormente i suoi servizi. Riuscirà l’azienda a portare il suo servizio ad un livello ancora più alto? Lo scopriremo in futuro.

Antonio Galasso

Puglia, 1998, studente di Informatica e Telecomunicazioni, amante dei videogiochi e della tecnologia.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

indianporn