iPhone 8: il lettore di impronte nel retro non è funzionale

I rumors insistono: il prossimo iPhone 8 potrebbe vedere il passaggio ad un lettore di impronte situato nella parte posteriore del dispositivo.

iPhone ha sempre avuto (sino ad ora) il lettore di impronte digitale situato nel tasto home. Presto, con il nuovo modello, tutto ciò potrebbe cambiare, e quindi iPhone 8, se così dovesse chiamarsi, potrebbe presentare tale funzionalità nella parte posteriore. Questo possibile cambiamento non mi piace, e prima di dire perché, vediamo per quale motivo potrebbe succedere, e quali sarebbero le conseguenze per il dispositivo nella sua totalità.

iPhone 8: passaggio all’OLED…

Dal primo iPhone del 2007 (sì, il 2017 è il 10° anniversario dall’introduzione del primo, storico smartphone Apple) ad oggi, tutti i dispositivi sono stati equipaggiati con uno schermo LCD. Anche se tra i concorrenti molti sono passati ai più costosi ma anche più performanti display OLED, la Mela è rimasta ancorata alla tecnologia già utilizzata, non la più avanzata ma certamente quella più affidabile, e anche economica rispetto all’OLED.

La tecnologia OLED infatti consente un sensibile risparmio di energia grazie all’assenza di un pannello di retroilluminazione, in quanto i singoli pixel emettono luce propria, a differenza dei pannelli LCD. Anche i colori beneficiano di questa specifica, in quanto per esempio un pixel nero non sarà oscurato (come avviene nell’LCD) ma spento, creando un contrasto molto elevato e quindi di qualità superiore.

… ma a che prezzo?

Dopo due paragrafi di tecnicismi torniamo alle cose concrete. Sembra che, per il nuovo iPhone 8, Apple voglia sfruttare al massimo lo spazio nel pannello, eliminando quindi completamente il tasto fisico home – altra caratteristica che, come il pannello LCD, è sempre rimasta dal primo iPhone ad oggi, anche se con diverse modifiche.

A questo punto entriamo nel mondo dei rumors, delle indiscrezioni e quindi delle informazioni da prendere come possibilità, ma mai come certezze, perché potrebbero essere in parte o completamente errate quando verrà presentato ufficialmente il dispositivo.

Sembra che, nonostante i tanti test, Apple stia incontrando parecchie difficoltà nel posizionare il lettore di impronte nel display del prossimo iPhone 8, un lettore che quindi sarebbe ottico e non più incorporato in un tasto fisico. Tali difficoltà, affiancate a quelle dei fornitori nel riuscire a produrre componenti con la velocità richiesta, starebbero indirizzando Apple (fonte Mashable) verso lo spostamento del lettore di impronte nella parte posteriore dello smartphone, come fatto anche da Samsung con Galaxy S8 (sono state anche tante altre le aziende a scegliere questa posizione).

iphone 8

Fonte immagine: inthesky https://pixabay.com/it/users/inthesky-802841/

Lettore di impronte posteriore: pochi pro, molti contro

Esteticamente la differenza non sarebbe eccessiva. Non sarebbe eccessiva però non significa che mi piaccia l’idea. Anzi, non mi piace affatto pensare che il design della scocca posteriore (che ora è liscio, pulito, essenziale se vogliamo) possa essere modificato da un lettore di impronte, dopo che già qualche anno fa la pulizia della parte posteriore del dispositivo è già stata messa da parte con l’introduzione della fotocamera sporgente.

A parte l’estetica, i miei dubbi riguardano anche la funzionalità. Se avete un iPhone o un dispositivo con lettore di impronte nella parte anteriore (tasto home quasi sempre) probabilmente capirete cosa intendo. Quante volte vi capita di avere il dispositivo sul tavolo, ricevere un messaggio e doverlo sbloccare? A me tante, e la soluzione è velocissima: dito sul lettore, dispositivo sbloccato. Pensate se invece il lettore fosse nella parte posteriore, dovreste prendere in mano il dispositivo e solo poi potreste sbloccare con l’impronta. Potrebbe sembrare poco, ma io credo che sarebbe un passaggio di una scomodità non indifferente.

Che ne sarà di Touch ID?

La domanda, in fin dei conti, è questa: che ne sarà di Touch ID? Non si può dire con certezza, né possiamo dare per certo lo spostamento del lettore di impronte nella parte esterna del dispositivo. Sappiamo che aziende del  calibro di Apple portano avanti, durante lo sviluppo, diversi prototipi, quindi quello in oggetto potrebbe essere solo uno di questi, ed il dispositivo finale essere dotato di Touch ID integrato nel display, quindi frontale. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni, anche se per diversi mesi ancora dovremo accontentarci di quelle non ufficiali.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

5 Commenti

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.