Mondiali, Italia Under 20 batte Uruguay ai rigori. Azzurri nella storia

L'Italia under 20 di Alberigo Evani entra nella storia grazie al podio conquistato oggi

L’Italia Under 20 di Alberigo Evani è entrata di diritto nella storia. Risultato storico per gli Azzurrini, finiti sul podio grazie alla vittoria ai danni dell’Uruguay, arrivata dopo la lotteria dei rigori. Partita tirata durante i 90′ di gioco, la paura di prendere gol l’ha fatta da padrone. Favilli e Panico non sono riusciti a trovare la via del gol. Il giovane Andrea Favilli, finito nel mirino di Roma e Juventus, è apparso addirittura teso. Mandragora non è riuscito a trovare i filtranti giusti per gli attaccanti Azzurri. Ottima prestazione del giovane Alessandro Plizzari, eroe di giornata, già durante i 90′ di gioco.

Buona gara di molti ragazzi di Evani, a partire da Riccardo Marchizza, centrale difensivo di proprietà della Roma. In campo anche Orsolini, talento dal futuro assicurato. Andiamo a vedere la formazione schierata da Evani:

4-1-4-1  – Plizzari; Pezzella, Romagna, Marchizza, Sernicola; Mandragora; Orsolini, Cassata, Pessina, Panico; Favilli.

L’Italia Under 20

Buona gara di molti ragazzi di Evani, a partire da Riccardo Marchizza, centrale difensivo di proprietà della Roma. In campo anche Orsolini, talento dal futuro assicurato. Andiamo a vedere la formazione schierata da Evani:

4-1-4-1  – Plizzari; Pezzella, Romagna, Marchizza, Sernicola; Mandragora; Orsolini, Cassata, Pessina, Panico; Favilli.

Nel dettaglio: Alessandro Plizzari è di proprietà del Milan, il più giovane in campo. Giuseppe Pezzella, esterno del Palermo. Filippo Romagna, difensore di proprietà della Juventus, in prestito al Brescia. Riccardo Marchizza, difensore centrale, piede mancino, di proprietà della Roma. Leonardo Sernicola, terzino della Ternana, in prestito al Fondi. Capitan Rolando Mandragora, centrocampista, di proprietà della Juventus. Riccardo Orsolini, di proprietà della Juventus, gioca nell’Ascoli. Francesco Cassata, come Orsolini, gioca all’Ascoli in prestito dalla Juventus. Matteo Pessina, centrocampista del Como, in prestito dal Milan. Giuseppe Panico, attaccante di proprietà del Genoa, in prestito al Cesena. Andrea Favilli, attaccante dell’Ascoli, in prestito dal Livorno.

L’Uruguay, dal canto suo, poteva annoverare tra i propri giocatori talenti purissimi come quello di Valverde, giovane di proprietà del Real Madrid, che in campo ha fatto vedere tutte le proprie qualità, e quello di Rodrigo Bentancur, nuovo colpo in prospettiva della Juventus di Allegri. Meritano una speciale menzione anche Nicolás Schiappacasse dell’Atletico Madrid B, Joaquín Ardaiz del Danubio, Rodrigo Amaral (nonostante il rigore sbagliato) del Nacional.

La partita

Italia e Uruguay si annullano a vicenda e si arriva così ai calci di rigore. E qui inizia la favola di Alessandro Plizzari, l’erede di Gigio Donnarumma. Valverde segna il proprio rigore, così fa anche Vido. Marchizza segna il gol del vantaggio Azzurro. Amaral dell’Uruguay prende il pallone, calcia alla sinistra di Plizzari che si allunga e para con la manona sinistra. Boselli calcia esattamente come Amaral e Plizzari la para di nuovo, tuffandosi sempre allo stesso punto. Mandragora segna l’1-3 e Panico firma il definitivo 1-4, con un rigore che lancia l’Italia Under 20 nella storia del calcio mondiale.

Complimenti mister Evani, complimenti a tutta l’Italia Under 20. Tutti questi ragazzi saranno ora impegnati nell’esame più difficile, quello di trovarsi una squadra che creda in loro, poi magari riscrivere la storia con l’U-21 di Di Biagio. A proposito, in bocca al lupo anche a mister Gigi Di Biagio, che potrà contare su un gruppo pieno zeppo di talento.

Matteo Vitale

1 Commento

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.