Pechino Express, al via la nuova edizione ricca di novità e sorprese

Le otto coppie sono partite alla volta di una nuova avventura che quest'anno si ripromette di essere decisamente innovativa

Puntuale come il rientro a scuola, anche in questo settembre è arrivata la nuova edizione di Pechino Express, il reality game di Rai 2 condotto dall’ormai storico conduttore Costantino della Gherardesca. Il programma, come ogni anno, si trasforma, inventa e reinventa nuove modalità del gioco per non rendersi troppo uguale a se stesso. Per il momento questa strategia sembra funzionare nel panorama televisivo autunnale del secondo canale della Rai. Ma per questa nuova edizione del programma, le forze scese in campo per vincere la sfida della ripetitività sembrano essere decisamente agguerrite e pronte alla vittoria.

Il cast

Quest’anno la scelta dei partecipanti in gara regala fresche novità. Quello che si evince dalla prima puntata sta nell’equilibrio delle scelte delle coppie e la loro varietà d’insieme. Se da un lato ci sono coppie già rodate nel programma come quella delle star del web rappresentata da Guglielmo Scilla e Alice Venturi o quella delle celebrities della televisione capitanata da Antonella Elia e Jill Cooper, dall’altro le accoppiate sembrano decisamente studiate per regalate sorprese e non solo. È quello che succede nel caso della coppia figlia e matrigna, composta da Eugenia Costantini (figlia di Laura Morante) e Agata Cannizzaro. Un pizzico di realtà sociale conquista un reality anomalo in cui protagonista è la gara e non la personalità singola ma la coppia.

Fonte foto: iodonna.it

Il viaggio

L’altra novità studiata dagli autori e che regalerà spunti di interesse e attenzione, è l’itinerario del viaggio. L’avventura delle otto coppie in gara si svolgerà in dieci tappe con partenza dalle Filippine e arrivo in Giappone. Una sfida nella sfida perché contrariamente alle precedenti edizioni, i Paesi visitati dai concorrenti di questa edizione, sono effettivamente più benestanti. La sorpresa dunque sarà quella di scoprire se e come le popolazioni che i viaggiatori incontreranno, saranno disposte ad ospitarle gratuitamente e offrire loro passaggi per permettergli di concludere le tappe.

Coming out

L’edizione numero 6 dell’adventure game è iniziata con un coming out di uno dei concorrenti più giovani e conosciuti sui social: Guglielmo Scilla. Lo youtuber (che partecipa insieme all’amica Alice Venturi) creativo e ironico a poche ore dalla prima puntata, ha lasciato un messaggio video dove in maniera geniale e estremamente naturale fa un elenco delle cose che gli piacciono e di quelle che non gli piacciono. Una specie di lista 2.0 alla Woody Allen che ha fatto parlare di sé certo ma che ha insegnato molto ai giovani ragazzi che lo seguono. Non banale, ironico, geniale da un certo punto di vista, scaltro più che furbo e dannatamente spontaneo. Farà sicuramente parlare di sé.

La formula

Il programma funziona da ormai sei edizioni e nel suo format permette di poter apportare modifiche che ne prolungano il successo senza snaturarlo. Itinerario e cast sono almeno il 90% della formula magica ma il restante, anche se in percentuale minore, conta tanto: il conduttore. Costantino della Gherardesca è il pilastro della trasmissione, narratore si ma non solo, accompagna viaggiatori e telespettatori non schierandosi ma mettendosi al livello di entrambi, con un po’ di spocchia sarcastica che non guasta mai e quel sorriso sornione che tanto manca nei conduttori contemporanei.

Novità e sorprese non mancheranno di certo in questa edizione di Pechino Express: basta rimanere sintonizzati e lasciarsi trasportare da luoghi e paesaggi lontani e affascinanti.

Giulia Papapicco

Classe 1988, laurea in Lettere e via, a New York per un anno facendo indigestione di pancakes e sciroppo d'acero ma soprattutto avendo modo di conoscere culture nuove. Scrivo per passione da sempre perchè solo in questo modo riesco a vedere le cose come sono veramente.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*