Qualcomm, ecco il lettore di impronte integrato nello schermo

L'impronta digitale viene riconosciuta direttamente dal display

Sono ormai mesi che si parla della possibilità che venga introdotto un nuovo iPhone – iPhone 8 – dotato di un lettore di impronte integrato nello schermo, e nelle ultime ore questa possibilità è diventata molto più concreta. Prima di oggi infatti, in merito ad una funzionalità di questo tipo, si conoscevano solo elementi teorici ed ipotetici, visto che la stessa Apple ha brevettato una feature simile già nel 2015. Non si era mai visto pubblicamente un dispositivo funzionante dotato di tale tecnologia. Prima di oggi, perché nelle scorse ore, come riportato da Engadget, è stato mostrato un prototipo di smartphone Vivo equipaggiato con la tecnologia Qualcomm per la scansione delle impronte digitali direttamente dal pannello del display.

Speranze per Touch ID nello schermo su iPhone 8?

La tecnologia sarebbe funzionante grazie all’installazione di un pannello sottile 1.2 mm nel display, e sul prototipo utilizzato da Engadget la tecnologia non sarebbe stata funzionante in tutto lo schermo, ma solo in una porzione ridotta dello stesso; inoltre secondo quanto riportato il lettore di impronte integrato nello schermo sarebbe abbastanza lento in confronto agli scanner installati fisicamente nei pulsanti dei più recenti smartphone – qualcosa come un secondo tra primo tocco sullo schermo e accesso effettivo alla schermata home. Vivo avrebbe però affermato che teoricamente la tecnologia sarebbe in grado di funzionare sull’intero display di uno smartphone, anche se questo comporterebbe un sensibile aumento nei costi di produzione dello stesso – e quindi anche sul costo per il pubblico.

iphone 8

Fonte immagine: iPhoneros https://iphoneros.com/59246/fotos-exclusivas-del-supuesto-iphone-8-muestran-un-sensor-touch-id-en-la-parte-trasera

Non ci sono in questo momento informazioni precise sulla commercializzazione della tecnologia, ma questa dovrebbe avvenire in due ondate: la prima vedrebbe lettori per vetro e metallo funzionare con processori Qualcomm Snapdragon 660 e 630, mentre quella riguardante il lettore di impronte integrato nello schermo sarà funzionante anche con piattaforme non-Snapdragon, e comincerà ad essere distribuita in versione di prova nell’ultima parte del 2017. Questo periodo non sarebbe esattamente coincidente con la commercializzazione di iPhone 8, che a mio avviso difficilmente utilizzerà la tecnologia Qualcomm.

Ciò non significa però che iPhone 8 non presenterà questa tecnologia con certezza, visto che Apple potrebbe essere al lavoro internamente sulla stessa. È però da tenere in considerazione la possibilità che il nuovo iPhone non presenti il Touch ID integrato nello schermo, e che questo possa essere spostato nella parte posteriore del dispositivo, come alcuni report hanno ipotizzato nelle ultime settimane.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

1 Commento

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.