Roma e Crotone festeggiano, Napoli ed Empoli no

Ecco gli ultimi verdetti della Serie A: Giallorossi ai gironi di Champions e Rossoblu salvi

Mancavano solo due verdetti all’appello per concludere la serie A 2016/2017: a chi sarebbe andato il secondo posto e a chi sarebbe toccato l’ultimo ticket per scendere nella serie cadetta. Quattro partite coinvolte: Roma-Genoa, Sampdoria-Napoli, Palermo-Empoli e Crotone-Lazio; le restanti avevano il sapore di un ultimo giorno di scuola qualsiasi, tanta voglia di fare casino, saluti quando suona la campanella e arrivederci alle amichevoli estive.
I due punti in sospeso si sono risolti, per motivi diversi, come in un film hollywoodiano.

Il Capitano saluta, la Roma è ai gironi di Champions

Il saluto al Capitano – fonte:asroma.com

Alle 18 sono scese in campo nei rispettivi match le due pretendenti alla qualificazione diretta in Champions League: Roma e Napoli con la compagine azzurra che aveva bisogno di due punti in più della squadra capitolina x soffiarle il secondo posto. In un’atmosfera estiva, resa malinconica dall’ultima in giallorosso di Totti, la Roma si è trovata di fronte ad un arcigno Genoa che non è sceso in campo solo per onore di firma. Mentre al Ferraris il Napoli aveva già chiuso la pratica (alla fine il risultato sarà di 4-2 per i partenopei), facendo a pieno il proprio dovere, il Genoa ha trovato dapprima il vantaggio nel primo tempo e poi il pareggio al 78′, dopo che la Roma aveva ribaltato il match con Salah e Dzeko. Al 91′, però, mancava il finale da romanzo, così in una delle ultime folate offensive giallorosse, la punta bosniaca imbecca Perotti che infila Lamanna per il 3-2 conclusivo, regalando ai circa 70.000 spettatori dell’Olimpico la possibilità di festeggiare il Capitano per l’ultima da giocatore romanista, con la certezza di partecipare alla fase a gironi della prossima Champions League. Dovrà invece accontentarsi dell’ultimo turno di qualificazione, iniziando la stagione europea già ad agosto, il Napoli di Sarri che, per lunghi tratti del pomeriggio, ha sognato di mettere a segno il colpaccio

Il Crotone fa l’impresa, l’Empoli getta alle ortiche una stagione

Il Crotone festeggia una storica salvezza – fonte: calciomercato.com

Il lieto fine più dolce di giornata spetta però al Crotone che, dopo un girone d’andata da incubo, con soli 9 punti all’attivo, trova la salvezza all’ultima giornata ai danni di un Empoli irriconoscibile dopo l’ottima prova della scorsa stagione. Fino a qualche settimana fa, si applaudiva la squadra calabrese perché “sta onorando il campionato, nonostante il verdetto sia già scritto”. In fondo, chi non ha pensato che una lotta per la salvezza dopo il girone d’andata non esistesse? La squadra di Nicola, invece, ha continuato a crederci, trascinata dai gol di Falcinelli e da una dirigenza che non ha mai smesso di riporre fiducia nel tecnico e nell’organico. L’ultimo atto della favola si è consumato domenica sera, con una vittoria per 3 a 1 nei confronti di una Lazio ampiamente soddisfatta della propria stagione. Naturalmente, per ogni vincitrice c’è sempre una perdente, in questo caso l’Empoli. La squadra toscana, dal canto suo, ha fatto di tutto per rendere dorata la cavalcata crotonese verso la salvezza, incluso perdere l’ultima di campionato con un già retrocesso Palermo per due reti a una. La cronaca dei due match è pressoché ininfluente, ciò che conta è che l’anno prossimo l‘Empoli dovrà ripartire dalla serie cadetta e il Crotone, scacciando le voci su un presunto beneficio del “paracadute”, continuerà le sua storia nel massimo campionato del nostro Paese.

Enrico Ropolo

Torinese, 32enne, amante della sua città, dell'Italia, dell'Europa e del mondo. Interessi....tanti; passioni.....pure: attualità, sport, musica arte, etc. Laureato in Cooperazione Sviluppo e Mercati Transnazionale, giornalista pubblicista.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.