Samsung Galaxy S9 e S9 Plus già in pieno sviluppo

Come saranno i prossimi top gamma Samsung

È passato pochissimo tempo da quando Samsung, a fine marzo, ha presentato al mondo il suo attuale smartphone top gamma, Galaxy S8 insieme alla sua variante Plus. Nonostante ciò la macchina delle indiscrezioni è già in modo cercando di predire le caratteristiche del successore di questo già ottimo smartphone. Ovviamente il suo nome dovrebbe essere Samsung Galaxy S9 ed insieme a lui arriverà presumibilmente la già presente variante Plus. Il dispositivo, per logica, dovrebbe essere introdotto nel primo trimestre del 2018, ma già da ora ci sono alcune indiscrezioni interessanti da analizzare.

samsung galaxy s9

Fonte immagine: Samsung https://www.flickr.com/photos/samsungtomorrow/

Samsung Galaxy S9: niente schermo pieghevole?

Le indiscrezioni a cui ci riferiamo arrivano, come riportato da Phone Arena, dalla pubblicazione Coreana The Bell, secondo cui il prossimo top gamma Samsung sarebbe già in piena fase di sviluppo, sotto il nome in codice “Star” per Samsung Galaxy S9 e “Star 2” per la sua più grande variante Plus. Il report fornisce anche alcune informazioni in merito al dispositivo stesso. La prima è che il display dei due smartphone dovrebbe essere molto simile a quello attualmente utilizzato su Samsung Galaxy S8, perciò non dovrebbe essere ancora il momento per la commercializzazione del top gamma con schermo pieghevole già al centro di indiscrezioni in precedenza. In sostanza ci possiamo aspettare quindi l’arrivo di un nuovo smartphone con perfezionamento dell’Infinity Display attualmente adottato.

La seconda e più interessante novità è quella secondo cui Samsung avrebbe attualmente accelerato il processo di sviluppo delle componenti necessarie all’assemblaggio del dispositivo, prima di procedere alla sua implementazione su larga scala. Ciò significa che quindi, l’azienda, potrebbe cominciare a produrre il nuovo Samsung Galaxy S9 già più avanti nell’anno in corso. E questo, di conseguenza, potrebbe portare (anche se si tratta di un ipotesi abbastanza remota) ad una presentazione anticipata rispetto al solito, magari proprio alla fine del 2017, e non all’inizio del 2018 come sarebbe ipotizzabile prendendo come riferimento la cadenza avuta sino ad ora.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.