Grazie a Ginobili, è ora di salutarci?