Wiman, il WiFi di due folli dal Gargano