Pablo Neruda: “Ode al giorno felice”