Tali padri tali figli d’arte, ecco il calcio del futuro