Della Valle e Fiorentina: comprami, io sono in vendita