Twitter raddoppia: il limite passa da 140 a 280 caratteri

È rivoluzione per Twitter

È il giorno più importante nella storia di Twitter

Da sempre è stata la caratteristica peculiare di Twitter: la necessità di comunicare al mondo con grande capacità di sintesi, e la stessa capacità di sintesi non è mai stata un’opzione, è sempre stata imposta dalla piattaforma. Come? Con il limite di 140 caratteri, che da sempre è stato presente sulla piattaforma, basato sul limite di 160 caratteri di un SMS. Oggi, ed è ufficiale, diciamo addio al limite di 140 caratteri. A comunicarlo è l’azienda stessa tramite il proprio blog ufficiale in lingua inglese, e con i profili degli addetti ai lavori (giusto per citarne uno, il CEO e fondatore Jack Dorsey, il cui tweet è riportato di seguito).

Attualmente in fase di sperimentazione ma in distribuzione, presto per tutti, il nuovo funzionamento di Twitter prevede che i tweet in tutte le lingue abbiano ora un limite di 280 caratteri. Tutte le lingue tranne tre: Giapponese, Cinese e Coreano. Queste lingue sono escluse dal raddoppiare dei caratteri utilizzabili per un tweet in quanto le lingue corrispondenti e gli alfabeti consentono di esprimersi utilizzando un numero nettamente inferiore di caratteri.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*