Van Gogh Alive – The Experience: prorogata a Bologna la mostra

La seconda tappa del tour Van Gogh Alive - The Experience ottiene un boom di incassi. La mostra multimediale sarà prorogata fino a metà novembre

Dopo lo straordinario successo della tappa a Roma, la mostra multimediale “Van Gogh Alive- The Experience” sbarca a Bologna. L’inaspettato boom di visitatori ha reso necessaria una proroga fissata fin a metà novembre. La mostra è ospitata nell’ex Chiesa di San Mattia a Bologna e ad oggi conta oltre 40.000 visitatori. Ciò ha spinto i due promotori dell’evento, Ninetynine e Grande Exhibitions, a far slittare la data di chiusura ad autunno inoltrato.

La mostra multisensoriale fu inaugurata lo scorso 25 ottobre 2016, ospitata dalla capitale nel Palazzo degli Esami. L’evento si rivelò un vero e proprio trionfo per un’Italia che porta avanti il suo progetto di promozione culturale. Punto di forza di tale mostra è la multimedialità. A tal proposito si potrebbe parlare di un’arte 2.0, che esce dai canoni classici e si adatta all’altro aspetto del mondo, quello virtuale.

Van Gogh Alive- The Experience” si pone l’obiettivo di ripercorrere la storia di uno dei massimi esponenti del post-impressionismo ottocentesco. Si pone nei confronti del suo pubblico con una modalità del tutto innovativa, conformemente alle esigenze delle nuove generazioni. Oltre 3000 sono le immagini vangoghiane proiettate su intere pareti, soffitti e pavimenti. Le opere proposte in chiave multimediale ricalcano maggiormente il periodo che va dal 1880 al 1890. Questi furono gli anni più intensi e caotici per l’artista, segnato dai continui spostamenti tra Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise.

L’uso di tecnologie avanzate con effetti tridimensionali rendono il visitatore parte integrante dell’opera stessa. Una vera e propria esperienza immersiva. E’ la realtà che sfonda ogni tipo di barriera, squarcia la tela, sprofonda nelle pennellate dense di colore per raggiungere la vera essenza del pittore maledetto. L’arte e la vita si uniscono in un connubio perfetto. Passato e presente si confondono nell’amalgama indistinto di un oggi infinito.

Per rendere ancor più profonda la carica emotiva è stata scelta la moderna piattaforma mediale SENSORY4™. Si tratta di un sistema dotato di oltre 40 proiettori ad alta definizione, capaci di fondere motion graphic multicanale e suoni surround di qualità cinematografica. I quadri di Van Gogh si animano e inglobano nei loro colori nitidi e cristallini i visitatori, accompagnati lungo il percorso da musiche di Vivaldi, Schubert, Bach e molti altri.

Una mostra che rompe a tutti gli effetti con la tradizione; si tinge di innovazione tecnologica, confondendosi nella realtà trasfigurata dall’io dell’artista.

Rosanna Auriemma