WhatsApp Recall, 5 minuti per annullare l’invio dei messaggi

Ancora non utilizzabile, Recall sarebbe già presente nell'ultima beta di WhatsApp

WhatsApp Recall, presto potremo “richiamare” i messaggi

Vi è mai capitato di inviare un messaggio su WhatsApp nella conversazione sbagliata? A me si, e sono convinto coloro a cui è capitato capiscano i problemi che possono nascere da una banalità come un messaggio per errore. Beh per tutti noi utenti del servizio di messaggistica più utilizzato al mondo ci sono buone notizie in merito ai messaggi inviati per errore – per non parlare di quelli inviati volontariamente ma di cui ci si pente pochi secondi dopo aver premuto il tasto invio. Sarebbe in arrivo infatti la nuova funzione WhatsApp Recall, che consentirebbe di “richiamare”, letteralmente, un messaggio inviato.

whatsapp recall

Fonte immagine: Microsiervos https://www.flickr.com/photos/microsiervos/

La nuova funzionalità, secondo quanto riportato da diverse testate tra cui Business Insider, sarebbe attualmente in fase di test e quindi non utilizzabile, e dovrebbe arrivare, secondo quanto affermato dalla community di tester WABetaInfo nella versione beta di WhatsApp futura, in quanto sarebbe disponibile (ma disattivato di default e quindi, come già accennato, impossibile da utilizzare) nella versione beta 2.17.30. Non è da escludere però che la funzionalità venga abilitata e quindi sia utilizzabile già nelle prossime beta.

Annullare l’invio dei messaggi entro 5 minuti

In sostanza WhatsApp Recall consentirebbe agli utenti di annullare l’invio di un messaggio. E per messaggio si intende uno dei seguenti tipi di messaggio inviato tramite l’applicazione di messaggistica: immagini, video, GIF, documenti, messaggi citati e persino i messaggi inviati in risposta alle storie di “Status” dei propri contatti. C’è solo una grande condizione, un limite importante per questa funzionalità, ovvero che i messaggi in oggetto siano stati inviati da non più di 5 minuti. Una sorta di finestra insomma, in cui WhatsApp Recall permetterebbe di ripensare al messaggio inviato ed eventualmente annullare l’invio stesso.

Personalmente questa descrizione della funzionalità, nonostante non sia definitiva, lascia diversi dubbi. Uno riguarda i messaggi vocali, esclusi dalla lista delle tipologie di messaggio che sarebbe possibile “richiamare”. Chiedendo direttamente a WABeta Info, mi è stato confermato (per quanto sia possibile avere conferma di un’indiscrezione) che anche i messaggi vocali potranno essere richiamati con WhatsApp Recall:

Sembra invece abbastanza ovvio che la funzionalità sarà limitata ai messaggi (di qualsiasi tipo) che non siano ancora stati visualizzati dal destinatario. Questo non è specificato, ma sarebbe abbastanza inutile consentire ad un utente di annullare l’invio di un messaggio che il destinatario ha già letto/visto.

Non ci resta che attendere a questo punto nuove informazioni in merito a WhatsApp Recall, e soprattutto alla sua distribuzione. Invito infine a fare attenzione alla truffa WhatsApp che circola da alcuni giorni, con oggetto un presunto buono Conad dal valore di 250 euro.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

1 Commento

Lascia una risposta

<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.