Barack Obama formerà i leader di domani

A Milano dall'8 all'11 maggio sarà tra gli ospiti del Seeds & Chips Global Food Innovation Summit

Sono trascorsi i primi cento giorni alla Casa Bianca di Donald Trump, eppure il ricordo della presidenza Obama è ancora recente e di tanto in tanto sentiamo parlare di lui.

Milano dall’8 all’11 maggio si terrà il Seeds & Chips Global Food Innovation Summit, che è tra i principali eventi mondiali relativi alle innovazioni della filiera agroalimentare. Davanti a un pianeta dove le risorse si riducono sempre di più, è importante porsi il problema di come permettere a tutti di disporre di cibo, garantendo il rispetto della salute e dell’ambiente. La tecnologia può essere un alleato nell’affrontare questa sfida, ecco perché esperti da tutto il mondo si incontreranno per discuterne.

Obama ottimista: lo deve ai giovani

Ebbene, tra gli ospiti vi sarà proprio Barack Obama che farà dunque ritorno in Italia il prossimo 9 maggio. Dell’ex Presidente degli Stati Uniti abbiamo sentito parlare ultimamente, infatti qualche giorno fa ha tenuto una lezione all’Università di Chicago. La Cnn nell’articolo di MJ Lee del 25 aprile scorso, “Obama re-emerges in public after avoiding political spotlight” riporta anche la conversazione a proposito di organizzazione di comunità e coinvolgimento civico. Obama dice: c’è un motivo per cui sono sempre ottimista, anche quando le cose non sembrano andare nel modo in cui voglio, ed è per i giovani”.

Tuttavia non mancano le sfide, i problemi da affrontare, piccole e grandi trappole, come quelle della rete. Obama infatti ha ricordato anche che Internet ha accelerato il processo in base al quale le persone portano avanti conversazioni separate in base alle proprie opinioni politiche. L’ex inquilino della Casa Bianca ha raccontato che anni prima era arrivato proprio a Chicago pieno di ideali con l’ambizione di cambiare il mondo, senza sapere tuttavia come fare. Adesso invece si domanda spesso quale debba essere il suo lavoro futuro e le idee in merito sono chiare. Il suo compito sarà aiutare la prossima generazione di leader a prendere il testimone e a fare il proprio tentativo per cambiare il mondo.

Esperienze, competenze e idee per coinvolgere la comunità

L’uomo che ha raggiunto il gradino più alto della politica americana, ha deciso che metterà a disposizione la propria esperienza per formare i leader del domani affinché il cambiamento possa continuare. Moniti e auspici nelle parole di Obama, parole che ci ricordano che politica è partecipazione, coinvolgimento, costruzione delle comunità, la formazione di capitani per parafrasare Gramsci. Quest’ultimo è stato ricordato durante la settimana appena trascorsa, in occasione degli ottanta anni dalla sua morte. Lo scorso 27 aprile è stata inaugurata alla Camera la mostra “Gramsci.

I Quaderni e i libri del carcere”, allestita nel Corridoio dei Busti, che raccoglie i Quaderni e i libri posseduti da Gramsci durante la detenzione. Nei Quaderni a un certo punto Gramsci usava l’immagine dei capitani per indicare gli elementi necessari all’esistenza di un partito. In particolare l’ha fatto quando ha descritto l’elemento coesivo. Quest’ultimo non è sufficiente da solo a costituire un partito ma permette di unire forze che singolarmente non avrebbero la medesima efficacia per incidere nella società, dal momento che conterebbero poco o nulla.

Venendo ai giorni nostri, se dovessimo elencare i fattori capaci di tenere assieme le persone in politica, potremmo fare riferimento agli ideali, all’essere portatori delle medesime istanze, alla comune visione. È importante rafforzare i legami che tengono insieme una comunità, allo stesso tempo però è fondamentale far sentire ciascuno in grado di poter fare la propria parte. Ecco perché va evidenziato il messaggio di Obama, perché un reale coinvolgimento avviene proprio trasmettendo alle persone esperienze, competenze e idee.

Francesco Nicodemo

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.