La tecnologia, le notizie, il caffè

Nasce News and Coffee. Nasce un nuovo progetto di brand journalism che scommette su un'informazione di qualità, alla vecchia maniera...

Benvenuto, News and Coffee

News and Coffee è realtà. È realtà un innovativo progetto di brand journalism (per approfondire il tema si veda questo post di DataMediaHub), legato ai due marchi Caffè H24 e Caffè Carbonelli. È online un nuovo portale, un sito con tante sezioni e tanti argomenti. Un sito di informazione generalista, un sito di informazione alla vecchia maniera, in un momento storico in cui la corsa al clic è sempre più forte. In questo post potrete trovare quello che sarà l’approccio al mondo Tech di questo sito.

Tech, per News and Coffee

La tecnologia è in perenne cambiamento, ma soprattutto è in continuo cambiamento il nostro stile di vita in rapporto alla stessa. Qualcuno dirà che stiamo migliorando, qualcuno che stiamo peggiorando, io dico che in ogni caso stiamo andando avanti, e che non possiamo oggi fare a meno della tecnologia. Dal computer che utilizzo per scrivere questo post allo smartphone su cui ho il biglietto elettronico per il mio treno, giusto per fare due esempi molto vicini al quotidiano.

Si dirà sicuramente che la rete è pericolosa, è un luogo oscuro, pieno di trappole. Credo sia vero, in parte. Ma anche quando la TV ha cominciato a diffondersi a livello globale si è pensato lo stesso, che distraesse dalla vita reale, dalle relazioni concrete. Non è forse qualsiasi cosa, se sfruttata con intenzioni negative, un pericolo? Ecco, questa è la mia opinione sulla tecnologia, molto in generale. È un mondo pieno di rischi, ma è anche il settore che più presenta opportunità.

A differenza della TV, la diffusione del web e della tecnologia che consente di accedervi è stata rapidissima, e il costo dei mezzi è sceso drasticamente, in pochi anni. Oggi tutti (o quasi) possiamo avere accesso ad internet ad un prezzo relativamente basso. La tecnologia oggi, a differenza di “ieri”, è alla portata di tutti.

La tecnologia oggi è più potente che mai

Troppo spesso non ci rendiamo conto della potenza dei mezzi di comunicazione con cui abbiamo a che fare ogni giorno. Metaforicamente, abbiamo tutti in mano dei missili, ma non ci rendiamo conto della potenza che questi possono avere. Mai capitato di leggere qualcosa tipo “ma dai, è Facebook, cosa vuoi che sia…” ? A me si, e non credo che oggi, nel 2017, ci sia qualcosa di più sbagliato. È un discorso che – se proprio volessimo cercare un alibi – si poteva accettare nel 2012, nei primi anni successivi al boom di Facebook in Italia.

La verità è che la gente non ha mai avuto un tale strumento di diffusione di contenuti, di idee, di parole. La gente non è consapevole del fatto che oggi, sui social più che mai, sei ciò che dici. Sei quello che pubblichi, sei il commento che lasci, sei il mi piace che metti ad una foto. Sei un retweet, sei l’iscrizione ad un canale su YouTube.

Non ci possiamo più permettere di ignorare ciò che abbiamo tra le mani. Uno smartphone oggi può fare più danni di un coltello.

tech news and coffee

Fonte immagine: TeroVesalainen https://pixabay.com/it/users/TeroVesalainen-809550/

Uno strumento imprescindibile

Dall’altra parte ci sono i professionisti (e non i cugggini presunti tali) che con la tecnologia, con i social media, con la comunicazione, ci sanno fare. Veramente. E anche qui c’è del marcio, anche qui c’è chi cerca di ingannarci (basti pensare ai titoli click bait e alle bufale), ma ci sono tante persone che ogni giorno spendono tempo e denaro per restare aggiornati e cercare di innovare e mostrare la propria creatività, sempre rispettando le norme, che in questo senso sono dettate dalle aziende leader – per esempio Google e gli algoritmi delle SERP.

I social media sono uno strumento imprescindibile per qualsiasi azienda, di qualsiasi dimensione, di qualsiasi tipologia. Non si può non essere presente, non si può non si può essere presenti a metà. Bisogna essere presenti ed esserlo in maniera opportuna (senza frenare eccessivamente la propria creatività), ma non utilizzando tecniche scorrette. Sono diversi anni ormai che scrivo su tematiche legate al mondo tech, e più volte mi è capitato di essere in mezzo a contesti in cui si cerca il numero di clic (anche ragionevolmente, visto che le pubblicità portano denaro) senza troppa attenzione al contenuto. Il titolo in maiuscolo super accattivante, la densità sconsiderata di parole chiave, le bufale. Sono stato per tempo un grande sostenitore della SEO, e ancora credo che non se ne possa fare a meno, ma la migliore SEO, senza un contenuto da ottimizzare, serve a ben poco.

“Content is king”: luogo comune ma grande verità

Oggi come mai, il contenuto è ciò che veramente fa la differenza. La frase pronunciata da Bill Gates nel 1996 non fa testo spesso viene messa in secondo piano, come a dire “Se vabbè…”, ma più che mai oggi è vero. Se non hai grandi budget è difficile, ci vogliono tanta pazienza e buona volontà. Lo vivo tutti i giorni sul mio blog e sulla mia pagina Facebook personale. Non sempre, tra studio e impegni di lavoro, porto a termine ciò che – a livello personale – mi sono prefissato. La precedenza è sempre agli impegni che coinvolgono gli altri. Forse questo è un errore, una cosa che pago, ma ho visto personalmente da altri nel mio stesso settore (social media e tecnologia) come la costanza e l’impegno paghino. Ho visto che le opinioni contano, ho visto che raccontare un’esperienza personale è più efficace di raccontare le caratteristiche tecniche di un prodotto. Ho visto che l’impegno paga, ho visto che un contenuto efficace trova sempre modo di essere valorizzato, anche se non mi posso impegnare come vorrei.

Tech and Coffee

Questo è quello che porto nella sezione Tech di News and Coffee. Qui porto l’esperienza come blogger (ormai sono cinque anni, che possono non sembrare tantissimi, ma sono quasi un quinto della mia vita) in cui ho visto i contesti e gli ambienti digitali cambiare drasticamente e ho sviluppato ed affinato uno stile di scrittura. Porto in News and Coffee la mia esperienza accademica, la mia laurea in Informazione, Media e Pubblicità, la mia passione per i social media e i loro possibili utilizzi, per l’evoluzione del mercato, per l’evoluzione delle tecniche di marketing.

News and Coffee non è una testata giornalistica e non lo vuole diventare, e io voglio che dalla mia sezione venga fuori un contenuto di qualità. Io voglio che chi legge possa apprendere qualcosa, non solo venire a conoscenza di una notizia rapidamente, per quello ci sono le agenzie. Voglio partire da un fatto per avere un quadro più ampio, per creare una visione d’insieme per quello che è il mondo della tecnologia. Spero che la mia linea possa essere interessante, perché anche per me è un esperimento, come lo è News and Coffee nel suo complesso. Nel mondo dell’informazione, al di là degli scontri tra iscritti all’ordine e non, tutti parliamo alle persone, ma dobbiamo essere secondo me sempre in grado di poter trasmettere non solo un’informazione, ma anche cosa quella informazione possa cambiare nella vita di ognuno di noi.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.