CuBOH: Napoli dona voce ai disagi psichici attraverso l’arte

Oggi in Piazza Dante a Napoli si celebra una giornata dedicata al reinserimento in società delle persone affette da disturbi psichici. CuBOH intende portare in piazza i reali disagi di chi soffre tali patologie

In Piazza Dante a Napoli, a partire dalle ore 16,00, oggi verranno esposte delle installazioni create insieme ai pazienti del centro di riabilitazione L’Aquilone. CuBOH sarà una vera e propria opera d’arte all’aperto, a testimonianza dei disagi psichici e delle difficoltà sociali a cui si vanno incontro, durante la dura lotta alla riappropriazione del proprio io. Saranno dodici gli enormi parallelepipedi installati al centro della Pizza, a rappresentare i vari palazzi di Napoli: al loro interno saranno riprodotti i tipici suoni di un condominio, per ricrearne a pieno l’atmosfera.

L’intero progetto è stato realizzato con materiali di recupero a dimostrazione di come si superano le discriminazioni legate al dolore dell’anima, dedicando, inoltre, uno dei cubi al reinserimento nel mondo del lavoro per queste persone, spesso limitate a causa del proprio dolore.

La psicopatologia esce fuori dai confini delle cliniche per cercare il suo posto in società

 

Il 13 maggio del 1978 la legge 180 decretò la chiusura di tutti i manicomi in Italia. Tra quelle mura, spesso, più che una cura, venivano somministrate vere e proprie torture ai pazienti. La psicopatologia a distanza di trenta anni è ancora un tabù nella società italiana. Sono poche, infatti, le iniziative tese al recupero sociale del paziente affetto da patologie legate al disturbo psichico. Con l’aggravante che, sempre più spesso, una volta usciti fuori dalla clinica si è come marchiati dall’esperienza di vita appena conclusa e, quindi, ci si ritrova completamente fuori dalla società.

La depressione, male del secolo

Negli ultimi venti anni si è registrato un aumento sensibile di disturbi della personalità. Ma nonostante la depressione causi, ad oggi, circa ottocentocinquantamila morti l’anno non si vuol sentir parlare ancora di quanto possa essere difficile vivere. Il dato preoccupante viene proprio dai giovani e dalle donne, sempre più inclini a questo tipo di patologie. Non riusciamo a stare al passo col nostro stesso tempo?

Come risponde l’Italia all’uno su tre

Nel World Health Day del 2016, la SIP ha lanciato un appello all’Italia per un rinnovamento di tutto l’impianto sanitario psichiatrico. Nella classifica del The Economist Intelligence Unit lo Stivale era collocato al sedicesimo posto degli stati UE. Secondo l’OMS è il ventesima su trentaquattro stati per numero di psichiatri per ogni abitante (nove per centomila). Nell’appello la Società di Psichiatria ha espresso il forte bisogno di un nuovo sistema legislativo e di nuovi approcci alla materia.

CuBOH, oggi, prevederà anche una mostra fotografica sulle attività svolte nei centri di salute mentale dei comuni che hanno partecipato. Infine dalle diciannove alle ventitré, ci sarà un concerto spettacolo presentato da Rosa Criscitiello e Alessandra Del Giudice. Presenzieranno vari ospiti d’eccezione, come i cantautori Valerio Brumer e Simone Spirito e ancora lo scrittore Maurizio De Giovanni. Tutta l’iniziativa è stata voluta dall’ASL Napoli Centro 1.

Napoli è l’ultima delle dieci municipalità che hanno aderito al progetto, iniziato il trenta Marzo di quest’anno. Il cuore di CuBOH sta nelle case, dove ci possono essere voci anche sofferenti. Un’opera d’arte è inestimabile quando crea bellezza dal dolore.

Annalisa Citro

23 anni. Studentessa di editoria presso la facoltà di scienze della comunicazioni all' Università degli studi di Salerno. Divoratrice di libri, amante della buona cucina e del buon vino, dipendente senza speranza dalla musica. Questo e qualcos'altro sono io: Annalisa.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.