“Eros e Priapo” di Gadda: fascismo, erotismo, masse e spettacolo

Come la seduzione erotica condizioni le masse: Carlo Emilio Gadda e il suo saggio sul fascismo. Un tema attuale

Il saggio che Carlo Emilio Gadda (1893-1973), grande scrittore e intellettuale del ‘900, dedica al fascismo Eros e Priapo. Da furore a cenere (1957) analizza le modalità secondo cui si sia verificata in Italia l’affermazione di tale movimento politico-sociale e di come esso abbia trascinato il nostro paese in un abisso spaventoso.

L’originalità di tale saggio consiste nella volontà dell’autore di soffermarsi sul rapporto esistente tra la spettacolarizzazione dell’eros e il controllo delle masse da parte del potere. La premessa fondamentale da cui si sviluppa Eros e Priapo coincide con la constatazione di come il fascismo abbia rappresentato un trionfo dell’Eros sul Logos, cioè delle pulsioni irrazionali e di quelle sessuali elementari sul controllo razionale che dovrebbe essere alla base dell’organizzazione della società moderna.

Seguendo questa prospettiva, Mussolini diviene un abilissimo esibizionista, capace di far leva sul suo potere di seduzione delle masse sul piano erotico più basso ma efficace. La psicologia delle masse viene vista dunque come un perfetto campo d’impiego dell’esibizionismo erotico alimentato da una forte carica narcisistica e le premesse teoriche alla posizione assunta da Gadda gli vengono fornite dal saggio di S. Freud Psicologia delle masse e analisi dell’io (1921). Secondo tale studio, il comportamento assunto dalle masse, soprattutto se inquadrate in precise organizzazioni come l’esercito, ad esempio, è caratterizzato da particolari comportamenti assunti dal singolo individuo  che si sente parte di un gruppo. L’esigenza di integrazione dell’individuo nel gruppo-massa guida il suo comportamento, portandolo a condividere pensieri, scelte e a compiere azioni di cui sarebbe incapace da solo. Inoltre, nei casi più gravi, pensiamo al fenomeno delle violenze perpetuate dai seguaci del nazismo hitleriano, il singolo, poiché coinvolto in una struttura di massa, è persino portato a compiere azioni lontane dalla sua specifica natura individuale.

L’origine di tali comportamenti, secondo Freud e secondo lo stesso Gadda, risiede nel sopravvento di sentimenti primitivi sulle capacità razionali e questo avviene perché vi è la presenza di un capo carismatico che si assicura il dominio e il consenso non facendo leva sul ragionamento e sulla persuasione intellettuale ma sulla seduzione erotica. Le origini del successo del ventennio fascista in Italia sarebbero dunque legate a questa ostentazione fallica dell’eros (Eros e  Priapo, infatti) che ha saputo sedurre la femminilità delle masse nei suoi aspetti più bassi.

Questo principio deve indurci a riflettere sulla scottante attualità del tema, in un mondo come quello attuale dominato dalla massificazione e dalla spettacolarizzazione, dove la stessa pubblicità, veicolata anche dal mezzo televisivo, fa leva sulla suggestione e persuasione erotica dello spettatore-potenziale cliente. E non solo il mondo del marketing e dell’economia sono basati sulla seduzione erotica ma anche il mondo dell’opinione pubblica e della politica e dell’informazione (pensiamo al meccanismo che regola le stesse fake news, attirando il lettore). La nostra è la società dell’esibizione e dell’autoesibizione (fortemente narcisistica) e ciò deve accendere un campanello d’allarme sui rischi che corriamo. Ad essi dobbiamo rispondere con l’arma della riflessione critica, l’arma della nostra ragione, senza cadere preda di falsi miti, senza lasciarci sedurre dai facili miti di massa.

Credits photo: linkiesta.it

Sara Fiore

Sara Fiore, siciliana, studentessa universitaria in lettere moderne, classe 1994. Bibliofila, cinefila, letterata, scrittrice in erba passionale come la mia terra. Le parole sono il mio super potere! #thinkcreative

1 Commento

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.