Eurolega: cresce l’attesa per le Final Four

Il fischietto italiano Lamonica dirigerà per la settima volta le finali

Meno due settimane all’appuntamento più atteso della pallacanestro Europea, le Final Four di Eurolega.
Tutte quattro le compagini giunte alle prime finali della nuova era della massima competizione del vecchio continente erano, all’inizio della Regular Season, tra le più accreditate per arrivare fino in fondo. L’ultima squadra ad aggiungersi al lotto delle pretendenti al titolo, dopo una serie di quarti di finale al cardiopalma, è stata l’Olympiakos di Atene, guidata dal sempiterno Vasilis Spanoulis. La squadra greca è quindi andata ad aggiungersi alle finaliste dell’anno scorso il CSKA Mosca, trainata dai “piccoli” Nando De Colo e Milos Teodosic; il Fenerbahce di Istanbul, compagine di Bogdan Bogdanovic, uno dei castigatori della nostra nazionale all’ultimo preolimpico; e il Real Madrid, mattatore della Regular Season, che ha in Sergio Llull e nel gioiellino Luka Doncic i leader indiscussi.

Al rettilineo di arrivo di questa Eurolega giungono, quindi, quattro squadre quotate sin dalla vigilia: il CSKA e il Fenerbahce, quest’ultima ribaltando il fattore campo, nei quarti di finale hanno imposto il proprio gioco mettendo a segno un percorso netto: 3-0 per entrambe, una contro il Baskonia e una con il Panathinaikos. Il Real Madrid ha superato il Darussafaka faticando dovendo concedere un match agli avversari, mentre l’Olympiakos ha avuto bisogno di tutte cinque le gare per aver la meglio di un sorprendente Anadolu Efes, capace di imporsi al Pireo ma poi sconfitto sia in gara 4 che in gara 5.

Il Sinan Erdem Dome di Istanbul, sede della Final Four di Eurolega

Il 19 maggio alle 19.30 apriranno le danze CSKA e Olympiakos nel rematch della finale thrilling dell’Eurolega 2011, vinta di un punto dalla compagnine greca che recuperò 14 punti nel solo ultimo quarto della sfida. Le due squadre, nei precedenti della stagione regolare, hanno portato a casa un successo a testa; si giocheranno quindi la “bella” in campo neutro. A seguire, i trionfatori della Regular Season del Real Madrid se la vedranno con i vice-campioni della scorsa stagione del Fenerbahce. Gli spagnoli giungono alla semifinale, avendo vinto entrambi gli scontri del girone.
In ogni caso, a quindici giorni dalle finali, azzardare un qualsiasi pronostico sarebbe prematuro, vista l’elevata qualità dei singoli e delle squadre che compongono le Final Four; tra gli incroci eventuali vi è anche la possibilità di una rivincita della finale della scorsa stagione.

Final Four che, nonostante la pessima prova fatta registrare dall’Olimpia Milano capace di chiudere all’ultimo posto la stagione regolare di Eurolega, porteranno un po’ di tinte tricolori: da una parte per la presenza di Gigi Datome e di Daniel Hackett, rispettivamente nelle file del Fenerbahce e dell’Olympiakos, dall’altra per la designazione odierna dell’arbitro Luigi Lamonica nelle terne che fischieranno alla Sinan Erdem Dome di Istanbul i prossimi 19 e 21 maggio. Per il fischietto italiano, sarà la settima partecipazione alle finali della massima rassegna continentale.

Enrico Ropolo

Torinese, 32enne, amante della sua città, dell'Italia, dell'Europa e del mondo. Interessi....tanti; passioni.....pure: attualità, sport, musica arte, etc. Laureato in Cooperazione Sviluppo e Mercati Transnazionale, giornalista pubblicista.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.