Igiene orale perfetta? Non bastano i soliti strumenti, con queste pastiglie non avrai mai più placca

Un’igiene orale perfetta è fondamentale per evitare problemi di salute anche molto seri. I soliti strumenti però non bastano.

Gli esperti raccomandano di prendersi cura del proprio cavo orale mettendo in atto una buona igiene. È altrettanto importante sottolineare il fatto che i soliti strumenti non bastano per evitare l’insorgere di carie o qualsiasi altro problema.

Pastiglie anti placca
Esistono delle pastiglie che aiutano a mantenere una buona igiene orale – NewsAndCoffe.it

A tal proposito, può essere utile sapere che ci sono delle pastiglie che consentono di debellare una volta per tutte la placca e mantenere il cavo orale perfettamente pulito. Di seguito vi sveliamo tutto ciò che c’è da sapere su questo validissimo strumento. In particolare ci soffermeremo sul suo funzionamento e di conseguenza sul perché risulta essere così efficace.

Igiene orale perfetta grazie alle pastiglie anti placca

Come già sottolineato sopra, è importante prendersi cura della propria igiene orale. Per fare ciò, è fondamentale utilizzare alcuni strumenti che aiutano a rimuovere i residui di cibo come anche la placca e il tartaro. In primis, gli esperti consigliano di spazzolare in maniera accurata i denti per almeno 2 volte al giorno e di passare filo interdentale al fine di pulire gli spazi interdentali.

Pastiglie anti placca
Lo spazzolino non basta a mantenere una igiene orale perfetta – NewsAndCoffe.it

Tuttavia, questi strumenti non bastano a garantire l’assenza della placca. A tal proposito, vale la pena sottolineare l’utilità e l’efficacia delle pastiglie rivelatrici di placca. Queste infatti aiutano a renderla evidente e ben visibile. Nello specifico, il prodotto in esame contiene un colorante che consente di evidenziare la placca mostrando le zone più sporche che si presenteranno di una tonalità che va dal fucsia al violaceo.

In riferimento al loro funzionamento, le pastiglie vanno semplicemente tenute in bocca e fatte sciogliere. Per una trentina di secondi circa, bisogna poi distribuire in maniera accurata la saliva tra i denti e successivamente si può sputare il contenuto.

A questo punto, sarà possibile notare le zone dove si è accumulata la maggiore quantità di placca. In questo modo, si potrà procedere ad una migliore igiene domiciliare e migliorarla. Le pastiglie rivelatrici di placca, infatti, consentono di individuare le zone a cui è necessario dedicare maggiore attenzione, evitando il rischio di carie.

E’ evidente dunque che si tratta di un validissimo strumento attraverso cui mantenere una buona igiene orale, ma che tuttavia non può essere considerato come un valido sostituto della pulizia professionale eseguita dal dentista in studio. Di conseguenza, è sempre raccomandabile sottoporsi a quest’ultima almeno 2 volte all’anno o più, se espressamente consigliato dall’esperto.

Impostazioni privacy