E se iPhone 8 arrivasse solo nel 2018?

Ritardo dettato da problemi di produzione

Da poco è uscito il nuovo smartphone top gamma Samsung Galaxy S8, ma è sempre tantissima l’attesa per il prossimo telefono Apple. In molti si aspettano iPhone 8, e questo potrebbe essere il suo nome, ma non prima del 2018. Questo non significa però che Apple non abbia intenzione di introdurre un nuovo iPhone nell’autunno in arrivo. Analizziamo quindi il perché del possibile rinvio di iPhone 8 all’inizio del prossimo anno, e cosa potrebbe essere in programma per il 2017.

iPhone 8, difficoltà in fase di produzione

Per comprendere perché iPhone 8 potrebbe arrivare solo all’inizio del 2018 bisogna analizzare le novità che il dispositivo dovrebbe comprendere. Le indiscrezioni precedenti volevano il dispositivo in arrivo a dicembre 2017, ma con il passare del tempo le previsioni diventano più negative. La ragione è sempre la stessa, problemi a livello di produzione.

iPhone 8 dovrebbe infatti vedere diverse grandi modifiche: prima fra tutte la rimozione del tasto home fisico. Solo questa è una grande questione, perché il riposizionamento del lettore di impronte digitali Touch ID (sino ad ora sempre nel tasto home, quindi nella parte frontale del dispositivo) non è semplice. Le ipotesi sono l’inclusione di un lettore integrato nel display, quindi ancora nel fronte di iPhone, e lo spostamento nella parte esterna. Questa seconda opzione non sarebbe per niente funzionale, e sarebbe a mio avviso un passo indietro per Apple: della scomodità del lettore di impronte nella parte posteriore ho già parlato in un post dedicato.

Un’altra grande novità di iPhone 8 dovrebbe riguardare ancora il display. Lo scopo della rimozione del tasto fisico home sarebbe sfruttare tutta la superficie dello schermo, avere sostanzialmente uno spazio più grande, senza necessariamente aumentare le dimensioni globali del dispositivo. Insieme a questo importante passaggio, si dice che Apple possa effettuare anche quello dagli schermi LCD ai più avanzati display OLED. Anche questo però sembra essere un problema, vista la grande richiesta di componenti da parte di Apple, e la apparente impossibilità di rispondere alla domanda da parte dei fornitori.

iphone 8

Fonte immagine: masterjapko https://pixabay.com/it/users/masterjapko-3543646/

iPhone 7s e iPhone 7s Plus per il 2017?

A questo punto però è più che legittimo chiedersi se, visto che iPhone 8 potrebbe essere rimandato al 2018, Apple abbia in programma o meno l’uscita di un nuovo smartphone quest’anno. La riposta è, ipoteticamente, si. Trovo molto difficile che per un anno non esca un nuovo iPhone, se non per altro perché gli utenti più impazienti andrebbero ad acquistare dalla concorrenza. La cosa più logica a questo punto è che, se iPhone 8 sarà in uscita nel 2018, a settembre vengano introdotti i regolari successori di iPhone 7 e iPhone 7 Plus, quindi iPhone 7s e iPhone 7s Plus. Questa tesi è sostenuta anche dalle fonti citate dal sito statunitense The Verge, per cui questi due dispositivi sarebbero più basilari, presumibilmente senza le grandi modifiche di cui abbiamo parlato in precedenza.

Uno scenario molto strano

Non riesco a capire quale sarebbe l’ordine dei dispositivi. Immaginiamo iPhone 7s e 7s Plus a settembre, iPhone 8 a inizio 2018. Quando arriverebbe il successivo iPhone? All’inizio del 2019? Se così fosse, è possibile ipotizzare un cambiamento nella cadenza di presentazione per gli smartphone Apple.

Sino ad ora i grandi lanci di iPhone sono stati effettuati tra fine estate ed inizio autunno, ma se Apple volesse meglio contrastare la concorrenza avrebbe senso spostare la stessa presentazione all’inizio dell’anno. Solitamente è nei primi mesi dell’anno che vengono introdotti i maggiori top gamma Android, solitamente in occasione della più importante fiera annuale della telefonia e della tecnologia mobile, Mobile World Congress.

Possibile quindi ipotizzare le prossime uscite di iPhone sempre nella prima parte dell’anno, a partire proprio da iPhone 8. Non resta che attendere per verificare se questa previsione si rivelerà o meno corretta.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.