Parte il Big3: showtime e tiri da 4 punti per gli ex-NBA

Ha preso il via stanotte il torneo di pallacanestro 3vs3 voluto da Ice Cube

Si è alzato ieri notte il sipario sul BIG3, il torneo 3 contro 3 delle ex stelle NBA a cui manca la sensazione di calcare un parquet. Le stelle che hanno aderito alla competizione, voluta in primis dal rapper Ice-Cube e da Allen Iverson, sono molte: da “White Chocolate” Jason Williams a Jermaine O’Neal, da Charles Oakley a Mike Bibby, fino ad arrivare al “White Mamba” Brian Scalabrine. L’avvento del Big3 è il segnale di quanto l’interesse nei confronti del basket 3vs3 stia crescendo esponenzialmente, tanto da portare la specialità ad essere disciplina olimpica a partire dalle Olimpiadi 2020 di Tokyo. Ma quali sono le regole e come funziona il torneo delle ex-star NBA?

Torneo itinerante, obiettivo Las Vegas

Il Big3 Championship nasce, in primo luogo, per dare spettacolo e non lasciare a digiuno di basket giocato i tanti tifosi orfani della NBA nel periodo estivo. Il torneo prevede la partecipazione di otto squadre, ciascuna delle quali con un coach (giocante o non giocante) vecchia gloria delle pallacanestro americana, coadiuvato da due capitani impegnati sul parquet. Nel mese di maggio, le otto franchigie hanno partecipato ad un draft stile NBA, per comporre di ulteriori tre giocatori il roster della squadra.

I roster delle otto squadre partecipanti al Big3

Il calendario del Big-3 prevede un girone all’italiana di sola andata, per un totale di sette giornate, al termine delle quali le prime quattro classificate daranno vita alle semifinali playoff, per arrivare al culmine della stagione con le finali di Las Vegas di fine agosto.

Spettacolo, divertimento e… tiro da 4 punti

Il campo di gioco Big3, con le tre aree da 4 punti

La formula del Big3 Championship è pensata per garantire il massimo dello spettacolo e del divertimento dei tifosi che assisteranno alle partite. Le regole di base sono abbastanza semplici e ricalcano quelle che molti giocatori di playground applicano: la prima squadra che arriva a 60 punti vince (per vincere servono comunque due punti di scarto) e si va all’intervallo quando una delle due squadre raggiunge i 30 punti; non esiste tempo di gioco e non esistono i falli di squadra. Per poter iniziare un’azione d’attacco, la squadra deve uscire dall’area da tre per “pulire” il possesso. La novità, che promette grande spettacolo, è l’introduzione di tre aree circolari dalle quali il tiro vale 4 punti, per aggiungere maggior imprevidibilità alle sfide. Per chi volesse maggiore dettaglio sulle regole, il regolamento completo si può trovare qui.

Un inizio non indimenticabile

Allen Iverson in azione nella prima notte Big3 –
Photo by Mike Stobe/Getty Images

Come dicevamo poc’anzi, nella notte tra domenica e lunedì si sono svolti i primi quattro incontri della neo-competizione; ma l’avvio non è stato dei più entusiasmanti. Gli infortuni di Jason Williams e Corey Maggette e la prostazione decisamente sottotono del giocatore più atteso del torneo, Allen Iverson, hanno tradito un po’ le aspettative della vigilia senza, tuttavia, raffreddare l’animo dei 15mila presenti al Barclays Center di Brooklyn. Il momento più entusiasmante della nottata è stato il tiro da tre di Deshawn Stevenson che ha deciso allo scadere la partita tra i suoi Power e i Tri-State di Jermaine O’Neal. MVP di serata è stato, invece, Rashard Lewis autore di 27 punti, compresi quelli decisivi della vittoria, con i quali ha trascinato i 3 Headed Monsters contro i Ghost Ballers di Mike Bibby c
Per gli amanti delle statistiche, i risultati della notte sono stati: 3 Headed Monsters – Ghost Ballers 62-60; Power – Tri State 62-58; 3’S Company- Ball Hogs 61-51; Trilogy-Killer 3’s 60-45

Enrico Ropolo

Torinese, 32enne, amante della sua città, dell'Italia, dell'Europa e del mondo. Interessi....tanti; passioni.....pure: attualità, sport, musica arte, etc. Laureato in Cooperazione Sviluppo e Mercati Transnazionale, giornalista pubblicista.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.