Facebook e la nuova sfida con il Virtuale

Le novità di Facebook

Facebook F8 (Eff-eight) per chi non lo sapesse è l’evento che Facebook tiene ogni anno in California per approfondire ancora di più il mondo-futuro della tecnologia. Zuckerberg ha illustrato alla platea di sviluppatori e imprese gli obiettivi che intende perseguire.

Fonte Pixabay

Quali sono gli obiettivi di Mark Zuckerberg?

Il futuro di Facebook sarà legato alla RV e AI. L’intervento di Facebook in questa direzione, è iniziato già tre anni fa, quando Zuckerberg annunciò di aver acquisito Oculus Rift, visore virtuale applicato al mondo dei videogiochi ma che lo stesso Zuckerberg allora, si promise di ampliare il suo campo di azione.

Fonte Pixabay

Ecco le sue parole di allora:

Crediamo che la realtà aumentata sia la prossima e principale piattaforma di computer, che cambierà il modo in cui ci connettiamo e comunichiamo.

Ora prendete il vostro smartphone

ECCO. La fotocamera del vostro smartphone vi darà accesso a numerosissimi contenuti virtuali. Artisti e developer avranno a loro disposizione una vera e propria suite di contenuti creativi: maschere, cornici, effetti creativi  fino ad utilizzare i più recenti strumenti di realtà aumentata.

Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana…

… nel lontano 2003 nacque Second Life : un collaborative game. Una vera agorà virtuale, legata da un sottostante tessuto connettivo e collettivo e dove viene messa in luce l’identità individuale del partecipante.

Facebook Spaces o Second Life?

La seconda novità è Facebook Spaces che sembrerebbe quasi una ri-mediazione di Second Life. Un mash-up come si dice in questi casi. In Facebook Spaces gli utenti trascorreranno del tempo insieme ai loro amici, in un ambiente nuovo, interattivo. Basterà rispondere ad una chiamata su Messenger per entrare automaticamente in questo nuovo spazio virtuale.

Infine il programma Developer Circles, sarà il luogo in cui tantissimi sviluppatori entreranno in contatto tra di loro, condividendo conoscenze e dando vita a nuove forme di collaborazione; anche qui vi saranno le figure dei leader che gestiranno tutta la parte organizzativa, anche per quanto riguarda gli incontri offline.

Elena Borrelli

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.