WhatsApp, presto Night Mode per le fotografie

Rimedio per gli scatti notturni spesso scuri

Continuano le migliorie per WhatsApp, l’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo, con oltre un miliardo di utenti su scala mensile e tale numero in costante crescita. Nelle ultime settimane sono state diverse le novità in arrivo di cui abbiamo parlato, tra cui spicca senza ombra di dubbio la possibilità di annullare l’invio dei messaggi con la funzione “Recall” – non ancora introdotta ufficialmente ma che potrebbe arrivare presto sui nostri smartphone.

Night Mode, non è una modifica all’interfaccia

Secondo quanto riportato nelle ultime ore dal sito Phone Arena, sarebbe imminente su WhatsApp l’arrivo della nuova modalità Night Mode. Verrebbe da pensare ad una particolare interfaccia che sia meno fastidiosa per gli occhi in condizioni di scarsa luminosità, quindi uno schema di colori scuri, oppure che in maniera simile a quanto fatto da Apple con Night Shift consenta di visualizzare il bianco in tonalità più calde. Ebbene, la modalità Night Mode in arrivo su WhatsApp non è niente di tutto questo, e nonostante il nome si tratta di una funzionalità molto più marginale e riservata ad una sola area dell’applicazione.

La collocazione della funzionalità in oggetto sarebbe nella fotocamera interna dell’applicazione, e la Night Mode ad altro non servirebbe che a migliorare la qualità delle immagini relative a foto o video catturati in condizioni di scarsa luminosità ambientale, tra cui soprattutto la notte. La particolare modalità di ripresa potrebbe essere introdotta, stando a quanto riportato da Phone Arena, anche nelle videochiamate effettuate su WhatsApp.

La nuova funzionalità per la fotocamera potrebbe arrivare prima sulla versione di WhatsApp per iOS, e solo in seguito su Android. La camera dell’app di messaggistica, nota infine il sito, è molto basilare, se confrontata ai servizi concorrenti: non i sono filtri per i video, e le opzioni di personalizzazione dei contenuti sono molto limitate. L’arrivo della Night Mode potrebbe essere visto come l’inizio dei miglioramenti per la fotocamera stessa.

Andrea Careddu

Ho 22 anni e studio Comunicazione alla Carlo Bo di Urbino. Scrivo di Tech e Social Media. Racconto gli eventi dall'interno. Amo la fotografia. Studio Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono @acareddu ovunque o quasi.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.