The Restaurant of Order Mistakes: se delle comande sbagliate parlano di inclusione