Via al Roland Garros, Nadal a caccia del “Decimo”

Lo spagnolo parte favorito nel tabellone maschile. Incertezza tra le donne

Il tempio del tennis sulla terra battuta apre le porte: domani parte il Roland Garros. Nella giornata di ieri si sono svolti i sorteggi per definire il posizionamento degli atleti nei tabelloni principali che porteranno il 10 e l’11 giugno alle finali, femminile prima e maschile poi.
Per quanto riguarda il tabellone maschile, da una parte troviamo Nadal, Djokovic, Thiem e Dimitrov; dall’altra si giocheranno un posto per la finale: Murray, Sasha Zverev, Wawrinka e l’unico italiano testa di serie Fognini. Ipoteticamente, esiste la possibilità di un repeat della finale della scorsa stagione che vide l’allora testa di serie numero 1 Novak Djokovic battere l’attuale numero Uno del Ranking Andy Murray.

Il tabellone femminile, orfano di Serena Williams e Maria Sharapova, vede dalla stessa parte del main draw la numero uno al mondo Angelique Kerber, la detentrice del titolo Garbine Muguruza e l’unica rappresentante azzurra arrivata al torneo da testa di serie: Roberta Vinci. Dalla parte opposta troviamo: Elena Svitolina, Simona Halep e Karolina Pliskova. Il torneo femminile, al suo via, vedrà coinvolte solamente due delle ultime dieci vincitrici della competizione: Muguruza e Federica Schiavone che, peraltro, si sfideranno già nel primo turno.

I favoriti: Nadal per il decimo trionfo. Donne, tra tutte (forse) Halep

Nadal a caccia del decimo Roland Garros

Il nome sulla bocca di tutti quando si parla di favoriti, per quanto concerne il torneo maschile, è quello di Rafael Nadal. Il mancino di Maiorca, dopo una partenza su terra da dominatore nel 2017, ha subito il suo primo stop sul campo centrale del Foro Italico perdendo nettamente da Dominic Thiem ai quarti di finale. L’obiettivo per Rafa però è di quelli da non lasciarsi scappare; qualora dovesse riuscire a vincere Nadal metterebbe le mani sul suo decimo titolo sulla terra parigina, andando a migliorare ulteriormente il proprio record. Qualora lo spagnolo fosse in buona forma, il cammino per arrivare alla finale appare quasi spianato fino alla semifinale in cui potrebbe trovare Novak Djokovic; nel suo quarto di tabellone le insidie più pericolose si chiamano Raonic e Dimitrov che però non dovrebbero fare paura.

Come di consueto, nell’ultimo periodo, è molto più incerta la situazione nel panorama femminile. Alla vigilia del torneo, i bookmakers vedono favorita la rumena Simona Halep, battuta in finale nel 2014 da Maria Sharapova  e capace di vincere l’Open di Madrid del mese scorso. Con una vittoria, Halep potrebbe rilanciarsi nettamente nel ranking WTA assaltando il secondo posto ed avvicinandosi sensibilmente alla vetta detenuta da Kerber.

I contender: gli ultimi due vincitori a caccia del bis

I finalisti dell’anno scorso – Fonte: skysports.com

Novak Djokovic, vincitore dell’ultimo Roland Garros, rappresenta la più grande minaccia sulla via che porta Nadal alla “Decima”. Il tennista serbo sembra stia ritrovando ritmo e fiducia, nonostante non paia quello di due stagioni fa. Qualora Nole riuscisse nell’impresa di conquistare il torneo, bisserebbe il titolo vinto nella scorsa stagione. A caccia del bis anche Stanislav Wawrinka protagonista di un deludente avvio di stagione sulla terra battuta; i miglioramenti visti nel torneo di Ginevra, però, fanno ben sperare i tifosi dello svizzero. Inoltre, il connazionale di Federer si trova nella parte di tabellone più “morbida”, quella con Andy Murray, fatto che potrebbe agevolarne la corsa quantomento fino alla finale.

Nell’incerto tabellone femminile, a provare a mettere i bastoni tra le ruote a Simona Halep saranno, principalmente, Garbine Muguruza ed Elena Svitolina. La spagnola, campionessa in carica, sulla terra battuta esprime il suo miglior tennis ma quest’anno è ancora orfana di vittorie. L’ucraina Svitolina, invece, è quella che nel 2017 ha raccolto più punti comandando la Porsche Race; anche sulla superficie rossa Svitolina pare essere a suo agio, tanto da vincere sia gli Open d’Italia sia la Istanbul Cup.

Gli outsider: Zverev per sorprendere ancora, Thiem per replicarsi

Angelique Kerber a caccia del primo trionfo stagionale – Fonte: theindianexpress.com

Se i pronostici dovessero venir rispettati, per gli outsider in campo maschile non ci sarebbe spazio; la recente storia del Roland Garros conferma questa tendenza: l’ultima “sorpresa” è datata 2004, quando Gaston Gaudio battè in finale Guillerma Coria in un derby argentino. In ogni caso, le principali sorprese di questo torneo potrebbero essere rappresentate da due giocatori particolarmente in forma: il gioiellino Sasha Zverev capace di portare a casa il torneo romano tenutosi la settimana scorsa e Pablo Thiem che, sempre a Roma, ha eliminato quasi agevolmente Rafa Nadal.

Nel tabellone femminile, incognite e sorprese potrebbero sbucare ovunque. Sotto le principali pretendenti al titolo, i nomi più quotati sono quelli di Angelique Kerber a caccia del primo trionfo stagionale e Anastasia Pavlyuchenkova, trionfatrice del torneo marocchino di Rabat in finale contro Francesca Schiavone.

Gli azzurri: Fognini e Vinci alfieri della nostra spedizione

Fognini e Viinci, alfieri azzurri a Parigi – Fonte: ubitennis.com

Lo Slam parigino è quello che nel recente passato ha regalato più gioie al tennis italiano. In quest’edizione del Roland Garros, però, non sembrano esserci i presupposti per poter pensare ad un trionfo azzurro. Come accennato prima Fabio Fognini è l’unico azzurro testa di serie nal main draw e potrebbe doversela vedere al terzo turno con Wawrinka. L’imperiese capeggerà la spedizione azzurra che vedrà impegnati Paolo Lorenzi, Andreas Seppi, Stefano Napolitano e Simone Bolelli. Per i cinque italiani si prospetta un primo turno abbordabile; il più complesso dovrebbe essere quello di Napolitano che affronterà il più giovane dei fratelli Zverev, Mischa.

Saranno quattro, invece, le azzurre impegnate a Parigi: la testa di serie numero 31 Roberta Vinci, inserita in un ottavo di tabellone alla sua portata; Camila Giorgi, Sara Errani e Francesca Schiavone. In particolare, la leonessa Schiavone sembra essere l’azzurra più “in palla” avendo trionfato sulla terra di Bogotà ed essendo arrivata in finale sulla terra di Rabat.

Enrico Ropolo

Torinese, 32enne, amante della sua città, dell'Italia, dell'Europa e del mondo. Interessi....tanti; passioni.....pure: attualità, sport, musica arte, etc. Laureato in Cooperazione Sviluppo e Mercati Transnazionale, giornalista pubblicista.

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta


Warning: Illegal string offset 'note' in /home/caffecar/public_html/newsandcoffee.it/wp-content/themes/dialy-theme/functions/filters.php on line 223
<

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.